lunedì 31 dicembre 2012

Datteri mascarpone e noci


Babbo Natale ha esaudito il mio desiderio qualche giorno dopo il Natale...
un vassoio di datteri farciti con mascarpone e noci
tutto-per-me!
E' vero, non devo ringraziare Babbo Tale,
come è stato chiamato quest'anno in casa mia,
ma i miei zii che ogni anno per le feste natalizie
ci deliziano con questi dolcetti,
perfetti a conclusione di un signor pranzo di Natale.

Non ho chiesto la ricetta,
ma cercando qua e là sul web ho capito che la farcia
è preparata con mascarpne e zucchero a velo,
con l'aggiunta a piacere di cannella e  poco rhum.

Si aprono i datteri senza dividerli completamente a metà,
si toglie il nocciolo,
si farciscono con l'aiuto di una sac a poche volendo
e si decorano con noci o mandorle.

La variante preparate dai miei zii è senza rhum e cannella,
esaltando così il sapore dolciastro del dattero:
una delizia!

sabato 22 dicembre 2012

Torta di marshmallow e un'idea!

Oggi abbiamo festeggiato il Natale con zii e cugini
quelli che abitano qualche km più in là
quelli che non vediamo tutti i giorni
ma la distanza non ne affievolisce l'affetto.

Ognuno prepara ciò che preferisce
buffet in piedi
tante chiacchiere
tante risate

I regali fatti con il cuore
perchè sono pensieri
se sono preparati con le proprie mani meglio ancora

E' sempre stato così
gli anni non hanno cambiato la consuetudine
di trascorrere questa giornata insieme
prima o dopo il 25 dicembre

E oggi mia zia ha portato questa torta


Una torta realizzata con i marshmallow e le more gommose,
appoggiate su una base di polistirolo
e legate da un nastrino colorato.

L'idea che mi ha fatto impazzire è stata il topper
realizzato con due pizzi per torta accoppiati.

Realizzato con semplici gesti,
carta, colla e penna,
senza programmi di fotoritocco,
senza computer,
senza stampante.

Ecco.
Questa è stata la ciliegina sulla torta della mia giornata prenatalizia.

Buon Natale
;-)

venerdì 21 dicembre 2012

Semplice come una Spiderman cake

Festa di compleanno per i 5 anni
=
Spiderman Cake


Tempo limitato a disposizione
semplicità nella scelta degli ingredienti
e
risultato assicurato
=
SKYLINE in PASTA DI ZUCCHERO
RAGNATELA di CREMA DI BURRO
DECORAZIONE SPIDERMAN di CARTA 


I grattacieli sono stati decorati con finestre illuminate dipinte con un pennarello alimentare:
semplicissimo!
L'inchiostro alimentare del pennarello non crea sbavature e si asciuga rapidamente;
e la pasta di zucchero, leggermente inumidita con acqua,
è stata "appoggiata" direttamente alla crema ganache con la quale era ricoperta la torta.

Per la decorazione devo ammettere che ho cercato disperatamente uno Spiderman 3D:
niente da fare.
L'ipotesi successiva era realizzare la maschera di Spiderman ma avrebbe appensantito troppo la decorazione,
così ho optato per una decorazione cartacea, in questo caso trovata al supermercato in quanto si tratta
dei festoni per i party, ritagliata a misura di torta.
Se solo li avessi trovati...
avrei potuto usare dei piatti di carta o dei bicchieri o dei tovaglioli.
nulla di tutto ciò!


Happy birthday!

martedì 18 dicembre 2012

Come ti illumino la tavola delle Feste

Prendi un bicchiere spaiato
anzi tre o più
sempre dispari meglio è
per il vino ne userai altri
qui ci metti una rosa
un ramo di pungitopo
dei nastri colorati
dei colori
della tua tavola delle Feste
del tuo albero di Natale
della tua casa


capovolgili


prendi delle tea lights
ricoprine il bordo con del nastro di raso
e bloccalo con biadesivo


accendi le candele


e goditi la compagnia degli amici alla tua tavola

La Pasticcioneria


sabato 8 dicembre 2012

Tiramisú allo zabaione...fatto e mangiato!

Aaaaaaahhhhhhhhh le foto!
1. Realizzare il progetto culinario
2. Fotografarne la buona riuscita
3. Mangiarlo
4.  Condividerlo

Ecco manca il secondo passaggio...
e la dimenticanza é direttamente proporzionale alla bontá di questa ricetta
perchè è stato letteralmente spazzolato.

Prevedo di realizzarlo nuovamente quanto prima,
intanto vi posto la ricetta
poi arriveranno le immagini!

TIRAMISÚ CON CREMA ALLO ZABAIONE
Ingredienti per 6 persone:
12 savoiardi
4 caffé
1 uovo+4 tuorli
1 bicchierino da liquore di marsala
100gr zucchero
250gr mascarpone
100gr panna montata
Cacao amaro qb

Bagnare i savoiardi nel caffé e disporli nelle coppette (io ho usato le coppette monoporzione).
Preparare lo zabaione a bagnomaria montando uova e zucchero, aggiungendo lentamente il marsala continuano a mescolare finché non si addensa.
Lasciare raffreddare e incorporare mascarpone prima e panna montata poi.
Versare la crema nelle coppette e ricoprire con cacao amaro.
Lasciare in frigorifero fino al momento di servire.

Variante: dopo averlo divorato, i commensali, mi hanno richiesto le seguenti varianti:
A) maggior quantitá di crema
B) doppio strato di biscotti
Quindi porzioni più grandi!!!

Fonte: un degli ultimi numeri di Grazia...la ricetta é stata personalizzata diminuendo la quantitá di coffee e inserendo il marsala che nella riceta della rivista mancava (per una svista secondo voi?).

Aggiornamento al 31/12...ecco le foto della variante take away!




giovedì 22 novembre 2012

Un romanzo, tante ricette

Vi è mai capitato di leggere un libro che tra una pagina e l'altra indichi anche qualche ricetta di cucina?
Mi viene in mente Afrodite di Isabelle Allende,
ho divorato tutti i suoi libri ma questo mi manca
(dlin dlin si avvicina Natale ;-)))

"Appuntamento al CupCake Cafè" di Jenny Colgan è un romanzo leggero e divertente
acquistato d'impulso appena ho visto la copertina.
Racconta di una ragazza legatissima al nonno,
professione panettiere/pasticcere,
da cui sta ereditando le ricette a cui è più legato.
Ce ne sono parecchie nel libro,
di ricette.
Mi ha tenuto compagnia durante le vacanze estive,
che richiedono solo libri non impegnativi per me,
ma la voglia di provarle immediatamente era letteralmente contrastata dall'impossibilità
dovuta ad un appartamento al mare senza forno!


Poi una volta rientrata in città ho riposto il libro tra quelli di cucina,
non sulla libreria del salotto,
con l'intento di provarle quanto prima.
Il mio
"quanto prima"
ha richiesto qualche mese ma ora eccola,
la prima ricetta che ho voluto provare è una torta di pere rovesciata,
una specie di Tarte Tatine
ma molto più morbida.



Cara la mia Issy,
hai perso un lavoro nella City e sei riuscita ad aprire dopo
1000 peripezie
(eh non sarebbe un libro avvincente!)
la tua pasticceria a cui hai dato il nome di Cupcake Cafè!

7 once corrispondono a 200g
350°F corrispondono a 175° C


"Per chi insegue una passione
per chi sogna di cambiare vita
per chi comunque non rinuncia al dolce"


mercoledì 21 novembre 2012

Cenetta di consolazione ovvero super Hamburger di pesce



Super cenetta per concludere una di quelle settimane da dimentaticare
cibo
tv
coccole
STOP


Ho scoperto questa ragazza americana in televisione
e nonostante non sia particolarmente amante del gusto della cucina americana
e dei dolci in particolare
la sua simpatia e questa ricetta mi hanno tenuta incollata al televisore.
La ricetta la potete trovare qui,
e il risultato della cenetta è stato questo:




Pane fatto in casa con hamburger di pesce e salsa tonnata light al posto della maionese (frulla 250g yogurt greco, 100g tonno, 2 filetti di acciuga, 2 cucchiai di capperi e 1 cucchiaino salsa di soia).
Unica variante...con le dosi della ricetta dei panini ho realizzato 4 Burger Buns...non 8...
avete presente che cenetta???

;-)

martedì 2 ottobre 2012

"Quanti anni hai???" "DUE!!!"


Prima regola:
definire il tema della festa.
E noi abbiamo scelto le girandole:
gli spicchi coloratissimi che creano dei giochi di colore indescrivibili con un soffio di vento.
E appassionano la mia bambina che resta incantata ad osservarle.

Secondo step:
realizzare e consegnare gli inviti!
...e chiedere ad ogni invitato di presentarsi con una girandola
(una specie di favor al contrario!!!)

Il biglietto di invito
Poi definire menu, tempi di organizzazione e decorazioni.
Abbiamo deciso di festeggiare il compleanno proprio nel giorno dedicato,
nonostante fosse un lunedì, quindi giorno infrasettimanale e lavorativo,
e per questo motivo volevo godermi anch'io l'intera giornata ad aprire i pacchetti con le sue manine da duenne e a ridere e a giocare, nonostante i preparativi.
Quindi aperitivo "quasi" cenato con un pizzico di dolcezza e gran finale di birthday cake!

Il tavolo del buffet

I bicchieri personalizzati

Le decorazioni

La decorazione sul tavolo

Cheesecake gorgonzola e senapata di fichi
La ricetta originale è questa in cui ho sostituito la mostarda di pere con la senapata di fichi e ho identificato la quantità di colla di pesce utilizzata in mezzo foglio.
Il gusto è delicatamente intenso e il contrasto tra la cremosità della crema e la croccantezza della base di fette biscottate è una sorpresa inaspettata.
PREPARAZIONE: le ho preparate il giorno precedente e conservate in frigorifero.
IDEA: ho utilizzato i bicchierini in plastica monouso da liquore (si trovano accanto ai piatti e bicchieri di plastica): quantità ideale per scoprire il gusto e replicare con un bis.



Piccole cake salate alle patate speck e brie
Questa è farina del mio sacco! Mi piace molto l'accostamento speck e brie e ho voluto provarlo con le patate dal sapore neutro e consistenza cremosa su una base di pasta brisée
che conoscevo poco e devo dire che ora prediligo rispetto alla pasta sfoglia perchè meno oleosa.

Ingredienti per 15 tortine circa:
1 confezione pasta brisée
3 patate
100g speck
2 uova
½ confezione brie
sale, pepe

Preparazione:
Ho lessato le patate, le ho schiacciate e le ho unite allo speck tritato e alle uova.
Ho ricavato dei dischi dalla pasta brisée con i quali ho foderato gli stampini.
Ho riempito il fondo della pasta brisée con il composto preparato e ho decorato con pezzetti di brie.
Ho cotto le cake in forno caldo a 180°-200° per 10'-15'.

PREPARAZIONE: le ho preparate il giorno prima fino alla fase precedente alla cottura e le ho conservate in frigorifero. Nel primo pomeriggio del lunedì le ho infornate in modo da presentarle tiepide.
IDEA: ho utilizzato i pirottini in silicone (dimensione muffin) per avere la quantità ideale per un finger food.


Grissini di pasta sfoglia al parmigiano e pepe nero
Si lo so: visti e rivisti. Ma alla fine spariscono sempre e si gustano come piacevole intermezzo tra gusti più intensi.

Ingredienti per 30 grissini circa:
1 confezione pasta sfoglia preferibilmente rettangolare
parmigiano reggiano qb
pepe

Preparazione:
Ho steso la pasta sfoglia e su metà di essa ho cosparso parmigiano e pepe.
L'ho ricoperta con l'altra metà e ho tagliato delle strisce con l'aiuto del tagliapizza.
Ho arrotolato su se stessa ogni striscia e l'ho adagiata sulla placca del forno ricoperta di carta forno.
Ho cotto in forno a 180° per 10' circa (fino a doratura). 

PREPARAZIONE: le ho preparate il giorno stesso e infornati poco prima dell'arrivo degli ospiti.


Bigné salati ripieni di crema al prosciutto cotto
La ricetta è quella dei bigné classici (o pasta choux).
Una volta li ho preparati seguendo la ricetta della pasta choux del Cucchiaio d'argento e li ho riempiti di crema pasticcera, questa volta ho seguito questa ricetta e li ho riempiti di crema/mousse al prosciutto cotto (frullate prosciutto cotto e Philadelphia partendo da 3 fette di prosciutto e 80g di formaggio e variateli poi in corso d'opera seguendo il vostro gusto). 
PREPARAZIONE: ho preparato i bigné una settimana prima e li ho conservati in freezer nel sacchetto gelo. Li ho scongelati la mattina stessa e riempiti con l'utilizzo della sac à poche.


Girandole di pizza
Queste aspettavano solo l'occasione giusta!
PREPARAZIONE: ho preparato l'impasto la settimana precedente e anzichè metterlo in freezer 15' per tagliarli più facilmente l'ho ho proprio congelato. Scongelato la mattina stessa, tagliate e infornate poco prima.


Crème caramel e Panna cotta
E qua permettetemi di ringraziare il signor Elah e la cara Maria Rosa Bertolini!
Ve l'avevo detto che non volevo cucinare tutto il dì o no???
Effettivamente ho provato a preparare il Crème caramel ma mi è uscita una specie di densa frittata il cui gusto non mi ha fatto mangiare uova per una settimana! E ormai i tempi stringevano!
Mentre per la panna cotta non ho trovato ricette che non prevedessero la cottura a bagnomaria in forno... e i bicchierini che ho usato non potevano andare in forno!
PREPARAZIONE: 2 giorni prima e conservate in frigorifero.
IDEA: ho utilizzato gli stessi bicchierini acquistati per la chessecake salata (vedi sopra). Ma avete visto quanto stanno bene appoggiati sui pirottini di carta???


Bocconcini di riso soffiato e Mars
La classica delle classiche in versione fingerfood.
E i bambini l'hanno divorata (quelli un po' più grandicelli della mia!).
Ho mixato diverse ricette come segue:
 7 barrette di Mars
80g burro
100g riso soffiato
PREPARAZIONE: preparati la settimana precedente e congelati nel sacchetto gelo (devono essere completamente raffreddate, in questo modo non si attaccano le une alle altre).


And the birthday cake is...
Victoria Sponge con crema Rocher
 e copertura di pasta di zucchero e granella di zucchero rosa
Qui la torta (vi lascio questo link perchp il diretto non funziona stasera, la trovate alla data dal 5 settembre 2012) e qui la crema.
Ho usato la crema sia come farcia sia come copertura esterna per fare aderire la pasta di zucchero.
La torta è morbidissima e non ha un gusto così "trasparente" come quello del classico pan di spagna ma nonostante ciò riesce ad amalgamarsi perfettamente con quella che, per un'amante del cioccolato come me, potrebbe definirsi il top delle crema da pasticceria.



Buon compleanno!!!








giovedì 6 settembre 2012

Cono gelato...sicuramente!

In qualsiasi modo vogliate chiamarli il risultato non cambierà:

Cones cake
Cones pops
Cupcake cones
Ice cream cones cake pops

un cono di cialda ripieno di torta e ricoperto di glassa e/o cioccolato fuso.






Riempire i coni di cialda dell'impasto della vostra torta preferita,
infornare e una volta raffreddati glassare e decorare.
Per cuocere i coni diritti fate così:
prendete una pentola adatta alla cottura in forno
(totalmente in acciaio se non è una pirofila specifica per il forno)
la cui altezza sia poco inferiore a quella dei coni.
Ricoprite la parte superiore con un foglio di alluminio facendolo aderire bene ai bordi.
Praticate delle incisioni a croce in cui inserirete il cono.

martedì 24 luglio 2012

Quell'irrefrenabile voglia di dolce...muffin doppio cioccolato e cocco

In estate non c'è tavoletta di cioccolato che plachi
quella voglia di dolce che ti prende all'improvviso
e dura giorni e giorni...


Così mi sono messa d'impegno a cercare cosa
offrisse la dispensa:
rimasugli di cioccolato al latte e fondente nel frigo
cocco grattugiato...
et voilà!!!

Con il freddino di oggi ci stava anche caffé con panna!


Ingredienti:
100g cioccolato fondente
50g cioccolato al latte
125g burro
100g zucchero di canna
100g farina
mezzo cucchiaino lievito in polvere per dolci
2 uova piccole
sale
2 cucchiai di cocco grattugiato

Preparazione:
Sciogliere il cioccolato a bagnomaria con il burro.
Sbattere le uova con lo zucchero di canna, incorporarvi farina setacciata con il lievito, un pizzico di sale e il cioccolato fuso insieme al burro.
Aggiungere il cocco e mescolare.
Versare l'impasto nei pirottini.
Livellare il composto con una spatola.
Cuocere a 190° per 15-20'.

domenica 22 luglio 2012

Mojito analcolico

Lime
Zucchero di canna
Menta

Ma non c'è il rum.
Solo fresca acqua frizzante.
Una bevanda dissetante nelle calde giornate d'estate.




Dosi per 1 caraffa da 1 lt:
Lavare e tagliare un lime.
Metterlo nella caraffa con 3 cucchiai di zucchero di canna e una decina di foglie di menta.
Mescolare/pestare delicatamente in tutto con l'aiuto del manico di un mestolo piuttosto grande.
Aggiungere acqua frizzante e ghiaccio.

Rinfrescatevi!!!

venerdì 6 luglio 2012

Pranzo con le amiche!



Quanto mi piace il profumo della menta fresca!
Un pranzetto leggero e veloce per 4 chiacchere tra 3 amiche!

Tigelle con crudo di Parma e coppa di Zibello
Tabulé siciliano
Tortino di cocco e lime







Le tigelle (o crescentine modenesi) sono delle "focaccine" (permettetemi il paragone) preparate, secondo la versione che ho seguito, con pasta di pane, utilizzando parte di acqua e parte di latte in modo da renderle più morbide, e fatte cuocere sulla piastra.
La ricetta, senza strutto ma solo con l'aggiunta di latte appunto, l'ho presa qui.

Il  tabulé è un piatto originario del nord africa, molto semplice e fresco.
Consiste in un'insalata di cous cous con verdure fresche, condita con olio, limone e, a vostra scelta, basilico, menta e prezzemolo.
Ovviamente ho messo la menta.
Trovate diverse ricette in rete, e potete personalizzarlo in base al vostro gusto.

Infine un dolce fresco, preparato con pochi ingredienti, ma ugualmente calorico per la presenza del latte condensato: il quindim brasiliano.
Farina di cocco, latte condensato, tuorlo d'uovo e lime.
Anche in questo caso trovate diverse fonti in rete, da Giallo Zafferano a Benedetta Parodi ma gli ingredienti sono sempre gli stessi.

Cous cous e quindim sono stati preparati la sera prima, al mattino ho preparato l'impasto delle tigelle che poi sono state cotte sulla piastra al momento (pochi minuti).

Buona giornata!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...